Nelle fessure dell'arte

Accademia Nelle fessure dell'arte

Forget your perfect offering
There is a crack, a crack in everything
That's how the light gets in.
L. Cohen

Le fessure dell'arte rappresentano il luogo dove forse ritrovare ciò che nei secoli è rimasto privo di racconto: l'arte prodotta dalle donne. Il riferimento è ad artiste che spesso, nel loro tempo, hanno ricevuto riconoscimento e fama, ma le cui esistenze sono scivolate nell'oblio. Assenti nei manuali di storia dell'arte, riemergono dalle fessure, grazie al lavoro di tutte noi studiose e appassionate, per darci il loro messaggio.

L'intento è di illuminare un universo creativo di intenso significato, in considerazione del quale l'intera vicenda artistica andrebbe senz'altro riscritta.

Coordinatrice: Francesca Mellone

"Poiché i capolavori non nascono soli"

6 maggio 2021 | 17.30 - 19.00 - La bottega di Rosalba Carriera e delle sue sorelle
Rosalba Carriera (1675-1757) è stata pittrice ritrattista e miniaturista su avorio. Con due sorelle studiòanche musica e ricamo. Ottenne già in vita riconoscimenti in tutta Europa.

13 maggio 2021| 17.30 - 19.00 - Vanessa Bell (1879 - 1961)
È stata più nota come sorella di Virginia Woolf che come pittrice. Si è dedicata con passione anchealla decorazione di mobili e di ceramiche, disegnerà stoffe, sfondi e costumi teatrali. Ideerà abiti ericami.

20 maggio 2021| 17.30 - 19.00 - Dora Carrington (1893 - 1932)
Pittrice inglese riscoperta dal pubblico e dalla critica solo nel 1970, quando la Upper Grosvenor Galleries di Londra le dedicò la sua prima personale. Ha decorato anche due case per l'amico Lytton Strachey, dalla tappezzeria ai copriletto.

27 maggio 2021 | 17.30 - 19.00 - Le signore del Cavaliere blu: Gabriele Muenter, Marianne vonWerefkin, Erma Bossi.
Il movimento fu attivo dal 1911 al 1914, anno in cui sciolse soprattutto per lo scoppio della Primaguerra mondiale.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In allegato la locandina.




Potrebbero interessarti anche: